Ciambelle e krapfen al forno

Finalmente riesco ad organizzarmi per realizzare questa ricetta tratta dal libro “La mia pasta lievitata” del maestro Francesco Favorito. Già al corso frequentato sui lievitati natalizi ho avuto la gioia di assaggiare tale impasto nella versione fritta e le genuine brioche all’olio d’oliva che un giorno o l’altro rifarò e ne renderò nota a tutti 😊. Per ora vi voglio augurare una buona giornata con queste leggerissime e sofficiose nuvole di pasta lievitata. Rendetele gustose con aromi naturali: dalla buccia d’arancia non trattata, al miele d’arancio o di sulla…hmmm che idea geniale tutti da provare!!! Poi fatene la forma ch più vi iace dal bombolone alla ciambella( io ci metterò della glassa e dei corallini sopra poi vi farò altre foto…),dalla treccia semplice a quella svizzera. Carini, non trovate? E che profumo da svenire!! Ieri sera casa mia sembrava un panificio di quelli dove nel retro c’è il laboratorio e s lavora di continuo e si effonde dappertutto il profumo intendo del pane e dei prodotti caldi appena sfornati! olé, sono felice della mia produzione: 27 briosce invitanti sul vassoio! Che gioia!
Ingredienti:
500 gr farina manitoba
100gr lievito madre
15 gr lievito compresso
25 gr fecola di patate
50 gr uova intere
100 gr tuorli
50 gr zucchero
5 gr sale
Aromi ( io il mix aromatico)
200 gr latte intero
50 gr burro a pomata

Impastate farina, uova, tuorli, fecola, lievito, zucchero, sale e mix aromatico a velocità bassa e pian piano inserite il latte e formare la maglia glutinica. A piccole riprese amalgamate il burro ammorbidito a 25 gradi.
Coprite con pellicola lasciar raddoppiare. Poi stendere l impasto fino a 1,5 cm e coppare. Usate un coppa pasta di 7 cm di diametro. Sistemare i dischi sulla teglia foderata con carta forno e far triplicare. Al termine infornate per 16/20 min in formo preriscaldato a 180gradi aprendo leggermente gli ultimi due min di cottura. Lasciate raffreddare bene fuori dal forno.

Ps: è possibile anche una fermentazione notturna di 10/12 ore in frigorifero a max 4 gradi.

Advertisements

Zeppole di San Giuseppe al forno



Non è festa di San Giuseppe quì a Benevento senza le zeppole. Queste belle signore eleganti popolano le vetrine e le pasticcerie napoletane ancor prima del giorno di festa. Ed infatti solitamente qui da noi si sente sempre in anticipo la voglia di incontrare almeno con lo sguardo l ‘ invitante sagoma della Signora Zeppola. Personalmente mi capitava di andare alla spasmodica ricerca di quella perfetta, fritta ma non unta, al forno ma non secca e possibilmente farcita con una buona crema pasticcera e amarena sopra. Vi dirò forse è vero che noi donne non siamo perfette al 100%, ma con gli ingredienti giusti ed un’ottima dose di pazienza si ottengono delle Signore di pasta choux che vestite nel loro elegante abito da sera diverranno quelle Signore incontrastate della festa di cui tanto siete alla ricerca. Allora amici pasticceri provetti, cuoche ai fornelli, mamme di casa, siete pronti a sperimentare la mia ricetta delle Signore zeppole al forno? Beh sappiate che questa ricetta è nata da me dal mio estro femminile, poi però la Signora Zeppola passando per il chirurgo plastico si è migliorata definitivamente. E beh allora per dirvela tutta tanto ho fatto che un consiglio da chi è più avanti di me ( un bel pò ) me lo sono fatto dare e preso tutto gelosamente! Se sono riuscita a riprodurre la ricetta della Zeppola al forno quanto più vicina al grado di perfezione che avevo in testa è anche merito suo, perché no, grazie maestro Armando Palmieri (vi consiglio di precipitarvi a consultare il suo ricettario online http://www.armandopalmieri.wordpress.com). Enjoy!

Ingredienti:
200 gr di farina debole
200 gr di acqua
100 gr di burro (almeno la metà rispetto all’acqua ;-))
Un pizzico di sale
280 gr di uova
Amarene sciroppate
Zucchero a velo vanigliato
Crema pasticcera

Mettete sul fornello l’acqua e il burro a pezzetti e il sale. Portate a bollore e gettate la farina in un sol colpo e cuocete girando energicamente fin quando la pasta si staccherà dalle pareti della pentola. Trasferite il composto in un mixer ed incorporate le uova uno alla volta. Ungere una teglia da forno e formate con Una sac-à-poche con la bocchetta a stella delle ciambelle girando due volte sul primo strato. Fate cuocere a 200 gradi fino a che non diventereanno bionde per circa 20min. Lasciate raffreddare i bigné. Poi spolverizzate con lo zucchero a velo e tagliate le zeppole a metà. Farcite con crema pasticcera dentro e sopra con una bella amarena sciroppata a completare.