Pastiera al profumo d’arancia



Buon pomeriggio! Vi auguro una buona preparazione alla Santa Pasqua! In questi periodo ho dedicato tempo alla lavorazione con l’impastatrice di un dolce lievitato diffusissimo e consumato da tutti in queste feste: la Colomba. Mi piace farla molto sia classica con arance candite e glassa di mandorla che al cioccolato. Ora invece vi lascio con piacere le dosi e il procedimento della mia pastiera di grano, quella tradizionale delle mie parti.
Ingredienti per la frolla: 500gr farina, 200 gr zucchero a velo, 150 gr burro, 3 uova intere e 2 tuorli, la buccia e il succo di un’arancia, la buccia di un limone.

Per il ripieno: un barattolo di grano, 500 ml di latte, 200 gr di zucchero, 100 burro, 500 gr ricotta di pecora, vanillina, buccia di limone e arancia, altri 200 gr di zucchero, 5 uova intere, 3 albumi montati a neve.

Lavorate e setacciate ricotta e zucchero unite le uova e gli albumi a neve letters gli aromi e ponete in frigo. Versate il grano in una pentola capiente con latte e burro e lo zucchero e lasciate rapprendere sul fuoco finché non si forma una crema e il grano risulterà sfatto. Quando si sarà raffeddata unitela alla crema di ricotta e ponete in frigo. Lasciate riposare una giornata intera. nel frattempo preparatevi la frolla e mettetela a riposare in frigo.
All’ indomani formate una crostata con il ripieno ed infornate a 150-160 gradi per un’oretta e mezzo. Consumate la pastiera dopo una giornata di riposo.

Inviato da WordPress per Windows Phone

La mozzarella che va in carrozza



Buon pomeriggio e scusate il ritardo nel postare questo articolo. Qui da noi è la reginetta della tavola, vi presento la mozzarella in carrozza: un sorprendente sandwich dal cuore morbido e filante! La mia mamma lo faceva spesso anche al forno quando piccina tornavo da scuola ed io e mia sorella facevamo a gara a chi ne mangiava più fette o sceglieva la più grande! Utilizzatela come secondo piatto perché è abbastanza ricco.Ve ne sono diverse versioni. ECCO LA MIA:

8 FETTE DI PANE RAFFERMO
250 GR DI MOZZARELLA VACCINA
2 UOVA
200 ML LATTE
FARINA
SALE E PEPE
OLIO PER FRIGGERE

ELIMINATE LA CROSTA DEL PANE, FORMATE UN SANDWICH CON FETTR SPESSE DI MOZZARELLA DENTRO. IMMERGETE PRIMA NELLA FARINA POI NELL’UOVO SBATTUTO CON IL LATTE E POI FRIGGETE. SERVITE CALDO.





Inviato da WordPress per Windows Phone

Cuore saraceno alle nocciole

Buon pomeriggio! Per consumare i bianchi d’uovo che mi sono rimasti dalla crema pasticcera che mi è servita per le zeppole di ieri, ho inventato un’altra ricettina leggera. Ne è venuto fuori un tortino che unisce il sapore del grano saraceno a quello delle nocciole. Due gusti che si fondono davvero molto bene!
Per gli ingredienti:
500gr di albumi
400 gr farina di grani saraceno
250gr di zucchero semolato
100gr di zucchero di canna
8 cucchiai di olio extravergine di oliva
50 gr di zucchero a velo
80 gr di nocciole tritate
80 gr di panna fresca
Un cucchiaio di miele
Lievito per dolci biologico ( se potete non tutta la bustina!:-P)

In una ciotola montate per qualche minuto gli albumi con lo zucchero, poi unitevi l’olio, la panna, il miele, la farina, il lievito ed infine le nocciole tritate finemente. Imburrate uno stampo per dolci a forma di cuore ed infornate a 180 gradi cospargendo la superficie del dolce con qualche granello di zucchero di canna. Lasciate cuocere per una mezz’oretta circa.



Inviato da WordPress per Windows Phone

Biscottoni fragolosi





Ok amici, conoscete il Bensone modenese? Se non ne sapete la ricetta ed il procedimento lo troverete sul blog di Natalia Cattelani, http://www.tempodicottura.it
Ora la ricetta è ottima anzi super ottima!E poi dopo il successone al complenno della Principessa Giulia in versione cioccolatosa, stamattina con la mia piccola aiutante avevo tanta voglia di provarne la versione fragolosa! Ad un certo punto stendiamo la frolla la avvolgiamo a rotolo (sbagliando ovviamente), la incidiamo sopra troppo in profondità ( ops, sbagliando) e la mettiamo in forno. Ecco che le vien fuori una bella pancetta!!! Allora dopo averla cotta a sufficienza la tiriamo fuori dal forno e ne ricaviamo tanti biscotti che riponiamo di nuovo in forno per farli asciugare ancora un altro pò. Ecco il risultato è questo se vi piace e a noi sono piaciuti davvero tanto. Provateci anche voi a farli e fateci sapere! Ecco a voi i panFrolli (perché son venuti fuori dalla pancia della frolla**)
ideali per un the caldo di pomeriggio o per la colazione la mattina fate voi!

Ingredienti:
500 gr farina00
200gr zucchero
150gr burro
2 uova e 1 tuorlo
Buccia di limone
Bustina di lievito
Un po’ di latte da metter sul rotolo
Granella di zucchero

Per la farcia:
marmallata di fragole

Per il procedimento incorporate la farina con il burro meglio se morbido, lo zucchero e le uova, aggiungendo il lievito e l’aroma. Formats un composto liscio, stendetelo a formare un quadrato 25×25 direttamente su carta forno e farcite con marmellata ed arrotolate facendo capitare la chiusura in basso. Bagnate con un pò di latte la superficie e metteteci pure qualche granello di zucchero. Incidere di lungo abbastanza in profondità ed infornate a 180 gradi per circa 40 minuti. Poi togliete e formate i biscotti che riponete in forno per altri dieci minuti per far asciugare ancora un pò.

Inviato da WordPress per Windows Phone



Zeppole di San Giuseppe al forno



Non è festa di San Giuseppe quì a Benevento senza le zeppole. Queste belle signore eleganti popolano le vetrine e le pasticcerie napoletane ancor prima del giorno di festa. Ed infatti solitamente qui da noi si sente sempre in anticipo la voglia di incontrare almeno con lo sguardo l ‘ invitante sagoma della Signora Zeppola. Personalmente mi capitava di andare alla spasmodica ricerca di quella perfetta, fritta ma non unta, al forno ma non secca e possibilmente farcita con una buona crema pasticcera e amarena sopra. Vi dirò forse è vero che noi donne non siamo perfette al 100%, ma con gli ingredienti giusti ed un’ottima dose di pazienza si ottengono delle Signore di pasta choux che vestite nel loro elegante abito da sera diverranno quelle Signore incontrastate della festa di cui tanto siete alla ricerca. Allora amici pasticceri provetti, cuoche ai fornelli, mamme di casa, siete pronti a sperimentare la mia ricetta delle Signore zeppole al forno? Beh sappiate che questa ricetta è nata da me dal mio estro femminile, poi però la Signora Zeppola passando per il chirurgo plastico si è migliorata definitivamente. E beh allora per dirvela tutta tanto ho fatto che un consiglio da chi è più avanti di me ( un bel pò ) me lo sono fatto dare e preso tutto gelosamente! Se sono riuscita a riprodurre la ricetta della Zeppola al forno quanto più vicina al grado di perfezione che avevo in testa è anche merito suo, perché no, grazie maestro Armando Palmieri (vi consiglio di precipitarvi a consultare il suo ricettario online http://www.armandopalmieri.wordpress.com). Enjoy!

Ingredienti:
200 gr di farina debole
200 gr di acqua
100 gr di burro (almeno la metà rispetto all’acqua ;-))
Un pizzico di sale
280 gr di uova
Amarene sciroppate
Zucchero a velo vanigliato
Crema pasticcera

Mettete sul fornello l’acqua e il burro a pezzetti e il sale. Portate a bollore e gettate la farina in un sol colpo e cuocete girando energicamente fin quando la pasta si staccherà dalle pareti della pentola. Trasferite il composto in un mixer ed incorporate le uova uno alla volta. Ungere una teglia da forno e formate con Una sac-à-poche con la bocchetta a stella delle ciambelle girando due volte sul primo strato. Fate cuocere a 200 gradi fino a che non diventereanno bionde per circa 20min. Lasciate raffreddare i bigné. Poi spolverizzate con lo zucchero a velo e tagliate le zeppole a metà. Farcite con crema pasticcera dentro e sopra con una bella amarena sciroppata a completare.





Tortine allo yogurt e cacao (ricetta senza glutine)

Avevo bisogno di una ricetta dolce ma leggera che contenesse almeno due di questi tre ingredienti: yogurt, farina integrale, zucchero di canna. Subito mi metto all opera alla ricerca di ingredienti golosi e al tempo stesso semplici e non raffinati. Ecco a voi la versione a prova di bilancia di un dolce che potete fare belle più svariate forme: plum cake, muffins e ciambelle… Questo impasto è magico e lievita anche senza uova! Dal sapore dolce al punto giusto e con ingredienti semplici.

 

Ingredienti:

 

250 gr. Farina integrale di riso

50 gr. Fiocchi di avena

200 gr. Acqua

150 gr. Zucchero di canna qualità Demerara

1 vasetto di yogurt bianco intero

mezzo vasetto di olio extra vergine di oliva

1 pera conference

Un cucchiaino di miele

35 gr. di cacao

Una bustina di lievito vanigliato biologico

 

Fate cuocere la pera a pezzetti in un pentolino con un bicchiere di acqua e un cucchiaino di miele con il coperchio per 10 minuti e lasciate  raffreddare dopo aver filtrato e messo da parte il succo.  In una ciotola miscelate gli ingredienti solidi: la farina integrale, i fiocchi di avena ridotti in farina e sataccoati insieme al lievito. In un’altra ciotola amalgamate lo yogurt con lo zucchero di canna e l’olio. Unitevi il cacao, le farine, l’acqua a filo e la pera a pezzetti. Versate l’impasto in dei pirottini, n contenitori per muffin e cupcakes, oppure formate ciambelle o plum cake. Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per almeno10/15 minuti a seconda della grandezza.